Gherardo Colombo incontra gli alunni delle classi quinte

Nell’ambito del progetto del PIANO  OFFERTA FORMATIVA  a.s. 2012/2013

“Educazione alla Cittadinanza e Legalità”

Gherardo Colombo

incontra gli alunni delle classi quinte del Circolo Didattico di Caluso

“LE REGOLE RACCONTATE AI BAMBINI”

8 MAGGIO 2013

ORE 11:00/12:30

PRESSO TEATRO S. ANDREA CALUSO

In occasione della giornata in cui l’ex magistrato Gherardo Colombo ha incontrato gli alunni delle classi quinte del nostro Circolo Didattico, il Dirigente Scolastico e le insegnanti ringraziano il signor Felice Giacometto per la disponibilità e la collaborazione offerta.

Il servizio fotografico e l’apertura dell’Oratorio di Sant’Andrea, messo a disposizione per la giornata, sono stati infatti possibili grazie alla sua dedizione. Ringraziano anche Mariangela Susigan, chef del ristorante “Gardenia”di Caluso per aver gentilmente offerto il pranzo a chiusura dell’intervento.

IL PROGETTO DIDATTICO

VIDEO INCONTRO    youtube

Dal progetto:

Lettura attenta di alcuni articoli della Costituzione da parte dei bambini, individuandone il significato facendolo proprio attraverso la traduzione del testo in forma artistica, operativa, personale…

Attività realizzata dagli alunni della classe quinta di Mazzè

APPRENDISTI CICERONI  scarica/visualizza

Comprendere la necessità di regole e leggi…Analizzare il significato delle regole, delle leggi ed il concetto di giustizia..

Attività realizzata dagli alunni della classe quinta B di Caluso

COSA ABBIAMO IMPARATO:   Ci piacciono…non ci piacciono..

Imparare serve…                            Se riusciamo a capirle                     regole          La regola di andare a scuola è

Partecipare a manifestazioni territoriali volte a promuovere cultura, conoscere le funzioni del Comune, comprendere i motivi di alcune feste civili ( ad es. il 25 aprile). La quinta A alla Commemorazione del 25 aprile..scarica/visualizza  

VIDEO EVENTO youtube

Considerazioni   della classe quinta A seguiti all’incontro con Colombo  scarica/visualizza

 … INTERVISTE A TESTIMONI OCULARI DI  EVENTI ACCADUTI SUL NOSTRO TERRITORIO E PRECEDENTI LA COSTITUZIONE…

NONNA FRANCA, TESTIMONE OCULARE DELLA FUCILAZIONE AVVENUTA IL 7/04/1944 SOTTO LE MURA DEL PARCO SPURGAZZI,  RACCONTA.. (classe quinta A ins. Actis, Praolini)  VIDEO  INTERVISTA youtube

 Riflessioni dopo l’incontro con l’ex magistrato   Gli   alunni   di  classe   quinta   di   Arè   scrivono:

Noi  alunni  della  scuola  primaria  di  Arè  ci  siamo  impegnati molto  per  partecipare  all’incontro  con  il  magistrato  Colombo leggendo i suoi  due  libri:  “Sei  stato tu” e “Le  regole  raccontate ai  bambini”,  discutendo   sui  principi  fondamentali  della  Costituzione e preparando  domande .

 A  un  nostro  compagno  il magistrato , appena arrivato in sala ,  è sembrato una  persona gentile  e  giusta.  La discussione  è  iniziata in un’atmosfera   di serenità   e  subito  l’argomento  dell’incontro  è  stato   quello  dei  diritti e  dei  doveri.  Tanti  bambini  hanno  posto  domande   interessanti.

Ci siamo  sentiti  grandi  a  parlare con  un  magistrato  di  aspetti  della  nostra  quotidianità  su  cui  dovremmo  soffermarci  di più a  riflettere.   Il  magistrato  ci  faceva  domande  e  ci  aiutava  anche  nelle  risposte  con un linguaggio  semplice  e  chiaro.

Ha  trattato  diversi  argomenti  e  abbiamo  capito  bene  il  significato  di  parole  molto  importanti  quali  diritto,  dovere,  giustizia,  legalità,  libertà .

Ci è  piaciuto  molto  perché  coinvolgeva  tutti,  non  ci  siamo  per  nulla  annoiati  anzi  ci  siamo  divertiti  un  sacco  ad  ascoltare  le  domande  delle  classi  presenti  e alcune  domande  hanno  colpito  la nostra  attenzione,  soprattutto  quelle  riguardanti  la mafia. Che  bella  la considerazione  che  i  compiti  sono  uno  strumento  per  diventare  “liberi”.

E’ mancato  il tempo  di  fare  tante  altre  domande:   verrebbe  la  voglia  di poter  di  nuovo  incontrare  il  magistrato.   Lui stesso ci ha ringraziato di aver prestato la nostra attenzione al suo intervento .

Ci  auguriamo  che  le regole  vengano  da  tutti  rispettate  e  promettiamo  di  leggere  gli  articoli  della  Costituzione.